Architectural
Research
Workshop

Italia - Francia - Europa

Stazione e nuovi spazi urbani a Darfo Boario Terme

Luogo:
Darfo Boario Terme, Brescia, Italia

Committente:
Comune di Darfo Boario Terme

Completamento:
2018

Area totale di intervento:
7.675 mq

Programma funzionale:
Intervento di riqualificazione e riorganizzazione dell’area di interscambio di Darfo Boario Terme e valorizzazione di Piazza Einaudi

Darfo è una località termale situata nella bassa Valle Camonica, circondata da una straordinaria cornice montana e nota internazionalmente come centro termale.
il progetto di nuovi spazi pubblici riguarda le aree connesse alle stazioni di treni ed autobus, elaborate con modelli funzionalisti negli anni sessanta del XX secolo.

La proposta individua una serie di specificità funzionali ed articola lo spazio in tre zone principali, differenziando quella centrale pedonalizzata da quelle laterali che saranno invece carrabili.

La parte centrale costituisce il cuore del progetto, consentendo un accesso senza autoveicoli alla stazione ferroviaria posta di fronte.
la piazza pedonale diviene così la vera porta della città ma anche il nuovo cuore urbano e luogo di aggregazione sociale, adatto a manifestazioni ed eventi.

Ai suoi lati vengono ridefinite sia la porzione a nord verso la stazione delle autocorriere, che quella a sud adattata integralmente a parcheggio ed utilizzabile per il mercato del fine settimana tramite la predisposizione di strutture per la fornitura di energia ed acqua. la definizione dello spazio centrale avviene attraverso la configurazione di tre piattaforme dal perimetro irregolare verso il centro e regolare all’esterno. Queste sono rialzate rispetto alla piazza di 45 centimetri e presentano uno scuretto che le stacca da terra. la loro quota degrada verso l’esterno sino ai 20 centimetri.
Sono caratterizzate da un perimetro di pietra che nel lato verso la piazza presenta una seduta e, in direzione nord, sud e ovest si accompagna a dei filari di aceri.

Questi elementi vegetali uniti alla trasformazione della stazione di cui oggi si ipotizza un futuro assetto, restituiscono, insieme alla ridefinizione del suolo, una definitiva nuova identità allo spazio dell’ex piazzale.



Extra notes

Importo lavori:
1.200.000 €

Progettazione architettonica:
Arch.Camillo Botticini, Arch. Matteo Facchinelli (Botticini + Facchinelli ARW S.r.l. S.t.p.)

Gruppo di progetto:
Arch. Lucia Fanetti, Arch. Andrea Plebani, Arch. Maddalena Gatti, Ing. Francesco Lombardi

Consulenti strutture:
Ing. Alessandro Bertozzi

Consulenti progettazione impiantistica ITF ed elettrica:
Ing. Luca Fornoni, Per. Ind. Diego Fioletti


Tavole tecniche
1/1